Digital Collections Biblioteca Don Bosco

Home > Glossario

Glossario

in progress

[cf. provvisoriamente e in parte i significati del Servizio Bibliotecario Nazionale Italiano] http://www.sbn.it

Autore: tutti i nomi personali o collettivi (associazioni, organizzazioni, mostre, convegni, ecc...) quale che sia il livello di responsabilità (ad es. autore, editore del libro antico, interprete, dedicatario, ecc...)

Titolo: tutti i titoli presenti nella notizia bibliografica: titolo della pubblicazione, titoli collegati (titolo uniforme, titolo originale, altri titoli come, ad es., incipit testuale, etc...)

Luogo di pubblicazione: il luogo (città, paese) in cui il documento è stato pubblicato. Per la ricerca: sono chiavi di accesso sia il luogo di pubblicazione presente nella descrizione (ad es. "Venetiis") che il luogo in forma controllata (ad es. "Venezia"); questo vale in genere per il materiale antico e per una parte del materiale musicale

Editore: il nome dell'editore che ha pubblicato l'opera. Per la ricerca: sono chiavi di accesso sia il nome dell'editore presente nella descrizione che il nome in forma controllata; questo vale in genere per il materiale antico e per una parte del materiale musicale(ad es. "G. Ricordi" e "Giovanni Ricordi"). Nel materiale antico per "Editore" si intende anche il tipografo.

Parole chiave: sono tutte le parole contenute nel testo della notizia bibliografica, anche in quei campi per i quali non è prevista una ricerca specifica (note, descrizione fisica, ecc...).

ISBN: L'International Standard Book Number è un numero che identifica a livello internazionale in modo univoco e duraturo una edizione di un'opera pubblicata da un determinato editore. Per la ricerca: l'ISBN può essere ricercato anche omettendo i trattini di separazione presenti in visualizzazioni per gli ISBN delle pubblicazioni italiane.

ISSN: L'International Standard Serial Number è il numero internazionale che identifica in modo univoco e duraturo un periodico

Anno di pubblicazione: anno in cui è stata pubblicata l'opera Per la ricerca: costituisce un parametro di raffinamento per la ricerca base, un filtro nella ricerca avanzata , un canale di ricerca specifico nelle maschere del libro moderno, del libro antico e della musica. E' possibile definire una data di inizio e/o una data di fine di un periodo di interesse.

Conservazione digitale: http://www.conservazionedigitale.org

Standard ISO 16919:2014: Requirements for bodies providing audit and certification of candidate trustworthy digital repositories http://public.ccsds.org/

Dublin Core: http://dublincore.org/

DOI: Digital Object Identifier (identificatore digitale di un oggetto) è un sistema d’identifica­zione di un prodotto in un ambiente digitale destinato ad assicurare la perennità dei link ipertestuali. Esso può essere applicato a: una pubblicazione nella sua interezza, una foto, una tabella, un capitolo ecc. Ogni DOI è unico e permanente. Un documento conserva il proprio DOI durante la sua intera esistenza e in caso di eliminazione di tale documento lo stesso DOI non può essere riutilizzato. Il numero DOI si compone di un prefisso e di un suffisso separati da una barra obliqua. Esso deve essere presentato come segue (preceduto dalla sigla «doi» in lettere minuscole seguita da due punti, senza spazio): doi:10.2788/14231. 

In linea di principio esso viene posizionato seguendo gli stessi principi applicati per l’ISBN e l’ISSN.

(cf. http://www.doi.org/demos.htmlhttp://publications.europa.eu/

[in progress]